Questo sito utilizza cookies di profilazione, propri e di terze parti per migliorare la navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Cliccando su un qualunque elemento del sito oppure cliccando sul bottone "Accetto" acconsenti all’utilizzo dei cookies da parte nostra. Per saperne di più e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca qui Clicca qui
ACCETTO
PRODOTTI SENZA LATTOSIO
Trattamentio dell'intolleranza al lattosio

Il trattamento dell'intolleranza al lattosio consiste nel ridurre la quota di lattosio fino all'abolizione completa. E' indispensabile confermare l'intolleranza eliminando gli alimenti contenenti lattosio e poi con una rientroduzione graduale e conseguente ricomparsa dei sintomi. La maggior parte degli ipolattasici riesce ad assumere 5-10 g di lattosio in singola dose, per cui bisogna quantità di latte () insieme ai cibi in grado di rallentare il transito intestinale migliora la tollerabilità. I pazienti devono essere incoraggiati a reintrodurre il lattosio in quantità progressivamente tollerate in modo da non determinare carenze alimentari in particolare di calcio. In entrambi i tipi di intolleranza, primaria e secondaria, è particolarmente utile l’uso di latte a ridotta percentuale di lattosio ottenuto tramite idrolisi enzimatica, per consentire a tutti l’assunzione dei nutrienti del latte. Un latte di questo tipo, comunemente chiamato delattosato, in cui il lattosio è scisso in zuccheri semplici costituenti del lattosio, glucosio e galattosio, cui sono riconducibili gli effetti fisiologici del lattosio stesso.

Un altro alimento per intolleranti il lattosio è lo yogurt, in quanto lo Streptococcus termophilus in esso presente produce una β-galattosidasi attiva durante il suo transito nel tubo digerente. Ancora più adatto è lo yogurt ottenuto fermettando latte a ridotto contenuto di lattosio.



I sintomi da intolleranza al lattosio risultano infine alleviati dall’assunzione di microorganismi probiotici in grado di esercitare un’influenza positiva sullo fisiologia dell’ospite.